SANDHI

 

News

 

 

 

Chi siamo

 

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

In visita all'agglomerato urbano realizzato dai Monaci Basiliani con Oreste Kessel Pace

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Nella città fantasma di Papaglionti

Tradizioni locali

Tradizioni locali

Tradizioni locali

Tradizioni locali

Un'escursione culturale e naturalistica

Un'escursione culturale e naturalistica

 

5 GIORNI PER L’AMBIENTE, LA CULTURA E LA PACE

(Reggio C., 8  ottobre 2007)

         80 amanti di Tropea, tra le oltre 200 persone presenti (provenienti dall’Inghilterra, dalla Danimarca, dalla Sicilia e dalla Campania), hanno assistito, nell’anfiteatro del Villaggio Sabbie Bianche, alla proiezione del video-documentario Il Mio Aspromonte, realizzato dal Club UNESCO di Reggio per la valorizzazione del Parco Nazionale. Altri filmati, sul clima e sul patrimonio naturalistico calabrese, hanno arricchito la fase “divulgativa” dell’Incontro di Tropea organizzato dal Kronos – Calabria e dal Club UNESCO di Reggio per celebrare i 35 anni di Kronos ed i 22 del Club.

Nel corso dei tre Eventi che si sono succeduti durante il lungo Incontro l’Arch. Alberto Gioffrè, dopo aver letto la comunicazione di apprezzamento e di adesione trasmessa dalla Dott.ssa Marialuisa Stringa, Presidente della Federazione Italiana Club e Centri UNESCO, ha tracciato  la storia del movimento ambientalista negli ultimi 40 anni (cioè dalla nascita del Kronos 1991) la costituzione di Accademia Kronos (avvenuta 10 anni or sono), l’attivismo culturale dei Club UNESCO nel mondo, e la nascita dell’impegno pacifista; illustrando, a conclusione, il programma dell’escursione naturalistica di sabato 13 ottobre presso le Cascate di Molochio e le Fortificazioni Romane dello Zomaro. Il Dott. Ennio La Malfa ha illustrato alcune delle più interessanti iniziative nazionali condotte da Accademia Kronos, come: la proposta di eliminazione dei rifiuti attraverso la dissociazione molecolare; le attività di rimboschimento collegate alla riduzione di anidride carbonica (carbon credit); il coinvolgimento in attività sportive, in Congo, degli adolescenti, per distoglierli da attività di guerra; la divulgazione ambientale svolta attraverso il Programma INFEA.

L’Avv. Ottavio Capparella ha evidenziato l’impegno della nuova Rete Legale di Accademia Kronos (che raggruppa oggi Avvocati del Lazio e della Campania), che consentirà di condurre azioni legali a favore dell’ambiente (costituendosi AK parte civile), contro ogni attentato alla Natura. Positiva ed immediata è stata la risposta di tutti gli avvocati presenti (per Reggio si è formato un primo team, coordinato dall’Avv. Monica Delle Donne, per la Liguria e l’Emilia ha aderito un gruppo legale rappresentato dall’Avv. Gabriella Pareti).

Manuela Barletta ha illustrato il sito realizzato a servizio delle due Associazioni (www.sandhi.eu), ed il Geom. Demetrio Calafiore ha relazionato sulle metodologie utilizzate per la formulazione delle previsioni meteorologiche. Particolare interesse ha suscitato l’intervento del divulgatore culturale Oreste Pace, di Palmi, Socio del Club UNESCO reggino, il quale ha tracciato la storia di un Santo venerato in Calabria (San Rocco), descrivendo tutti i monumenti locali dedicati a San Fantino, e promuovendo una visita nel territorio palmese (a Taureana, a Trachina, a Carlopoli) alla riscoperta del patrimonio archeologico e storico della zona.       

Non sono mancate attività ricreative collaterali, come la presentazione della Squadra Kronos di Calcetto, promossa e coordinata dal Dott. Piero Palmenta, con la fattiva collaborazione dei Soci Pino Presti e Michele Capozza.

L’Incontro, che ha rappresentato anche l’occasione per visitare il caratteristico borgo di Tropea e per ammirare il suo ricco patrimonio folcloristico, si è concluso con l’adesione alla Marcia per la Pace, in linea con lo spirito pacifista di entrambe le Organizzazioni.

 

Gruppo redazionale di “Commento Ecologico”,    KRONOS - CALABRIA,  CLUB UNESCO

     

                                                            *                  *

 

   KRONOS     Club UNESCO                   

      

Associazione Ambientalista Kronos–Calabria                Club UNESCO di Reggio C.

         Accademia Kronos              membro della Federazione Italiana Club e Centri UNESCO

           ONLUS                       associata alla Federazione Mondiale Club UNESCO

 

TROPEA, 3 – 7 ottobre 2007

Grande Villaggio “Sabbie Bianche” - Aurum Hotels, Parghelìa, Tropea (VV)

 

40 anni di KRONOS 1991

10 anni di ACCADEMIA KRONOS

35 anni di KRONOS – CALABRIA

26 (22 dalla rifondazione) anni di CLUB UNESCO

Programma

(gli incontri si svolgono presso l’Anfiteatro del Villaggio)

DA GIOVEDI’ A SABATO MOSTRA su eventi sismici, eventi e previsioni meteo, ambientalismo e siti da valorizzare

REALIZZATA DA KRONOS con la collaborazione del Centro Studi e Ricerche Geo Astro Vulcanologia

Giovedì 4 ottobre

H 16,30     Arch. Alberto Gioffrè                 INTRODUZIONE, STORIA DEL MOVIMENTO AMBIENTALISTA E CULTURALE, ASSOCIAZIONISMO e PROGRAMMA DELLE PROSSIME ESCURSIONI NATURALISTICHE

H 17,00     Dott. Ennio La Malfa                 EVOLUZIONE DEL PENSIERO ECOLOGICO, METODOLOGIA DI IMPEGNO

H 17,30     Dott. Antonio Pizzo                 SALUTI (sono previsti interventi di tutti i Vice Presidenti Regionali della Calabria)

H 18,00     a cura di:  Kronos, Club UNESCO       VIDEO FILMATI SU PATRIMONIO NATURALISTICO, INIZIATIVE, CLIMA

H 19,00     Delegati Sez. Accademia kronos        SALUTI, ATTIVITA’ SVOLTE E PROGRAMMATE

a seguire                  Avv. Ottavio Capparella        LA RETE LEGALE AK: I SOCI AVVOCATI IMPEGNATI A DIFENDERE L’AMBIENTE IN TUTTA ITALIA

Venerdì 5 ottobre

H 10,30     Rappres. Accademia Kronos           ASSOCIAZIONISMO, DIFESA AMBIENTE, PROMOZIONE PARCHI NAZIONALI, DIVULGAZIONE

H 11,40     Manuela Barletta                  GESTIONE DI UN SITO: L’ESEMPIO DI SANDHI

H 12,00     Rappresentanti Club UNESCO         INCENTIVAZIONE DELLA CULTURA DI PACE, STORIA DEI CLUB: UN MESSAGGIO ALLA COLLETTIVITA’  

Sabato 6 ottobre

H 10,30     Geom. Demetrio Calafiore           RILEVAMENTO METEO-CLIMATOLOGICO E COLLABORAZIONE CON ALTRE ASSOCIAZIONI,

H 11,00     Rappresentanti varie Associaz.       SCAMBI CULTURALI, INIZIATIVE SOCIALI E CULTURALI

H 11,30     Rappresent.  Accademia Kronos      PROGETTI NAZIONALI: BOSCO PER KYOTO

H 12,00     Rappresentanti Club UNESCO        RETE DEI CLUB: CONOSCERE I PARCHI, VALORIZZAZIONE DELLE CULTURE ETNICHE

Con i complimenti di:

Kronos - Calabria / Accademia Kronos                          Club UNESCO di Reggio

 

INIZIATIVE DEL CLUB UNESCO IN KOREA

Reggio Calabria, cronaca, 27 agosto 2007

            Presentata, con il Club UNESCO di Cosenza (presieduto dal Dott. Enrico Marchianò), la mostra Voyage Pittoresque (stampe settecentesche dell’Abate de Saint-Non) tutt’ora allestita presso il Castello Ruffo di Scilla, il Club UNESCO di Reggio programma il prossimo appuntamento, la Celebrazione del 22° anniversario di rifondazione (il Club si è inizialmente costituito a Reggio 26 anni or sono), che si svolgerà dal 4 al 7 ottobre a Tropea - Parghelìa.

            Si è intanto conclusa in Korea del Sud, presso la città gemellata di Seoul (che condivide con Reggio il 38° parallelo), la International Leadership Conference per la promozione di una Cultura di Pace, alla quale è stato chiamato a presenziare il Presidente del Club UNESCO, Arch. Alberto Gioffrè, direttamente dalla Universal Peace Federation, organizzatrice dell’incontro.

            Le Delegazione reggina, costituita da esponenti di spicco di Associazioni e da giornalisti, e coordinata da Vincenzo Leggio della UPF, ha partecipato all’incontro assieme alle nutrite rappresentanze italiana (presieduta dal Dott. Giuseppe Calì), tedesca (coordinata da Herr Rainer Fichs), e giapponese (guidata dal Rev. Katsumi Ohtsuka e dal Dr. Seiichi Kikuya). Erano presenti anche osservatori provenienti, tra l’altro, dagli U.S.A, dalla Colombia, dalla Nigeria, dall’Austria, dalla Spagna, dalla Svizzera, dalla Nazione Apache, dal Guatemala, dall’India, e, naturalmente, dalla Corea.

            Nel corso di cinque giorni si sono succeduti interventi di numerosi personaggi attivi nella difesa della Pace Mondiale, attraverso i quali è stato possibile approfondire i metodi del concreto pacifismo ed il messaggio di ciascuna della Religioni esistenti, e formare ulteriormente i presenti nello stile di vita pacifico oltre che pacifista. Particolare attenzione è stata rivolta alle Delegazioni dell’UNESCO e dei Club da parte del Segretario Generale Assistente dell’UPF International, Mr. Jack Corley.

            Nel suo breve intervento l’Arch. Gioffrè ha auspicato che la Federazione per la Pace Universale possa divenire il punto di riferimento di tutti i movimenti pacifisti del Mondo, proponendo il coinvolgimento dell’ultima nata e più completa delle Religioni: quella Baha’ì. Ha poi incontrato l’Ambasciatrice Permanente UNESCO del Kenya, Mary M. Khimulu, ed il Vescovo Zambese Monsignor Emmanuel Milingo.

            La situazione personale di quest’ultimo (prete cattolico sposato e quindi scomunicato) ha consentito di introdurre la tematica che sarà affrontata dal Club di Reggio contro la violenza morale alla quale sono sottoposti preti, ex preti, le loro famiglie, e molti giovani, alcuni dei quali sono stati costretti a suicidarsi di fronte al vilipendio gratuito dei coetanei. Tali aggressioni morali, che si concludono spesso con il suicidio del maltrattato, non sono al momento riconosciute come REATO PENALE, e quindi chi schernisce o sparla non è ancora imputabile di reato, e, per il Club UNESCO anacronisticamente, non è ancora condannabile.  

            A conclusione dell’incontro, durante il quale non è mancata l’occasione di visitare l’antico Palazzo Reale di Seoul, Patrimonio Mondiale UNESCO, il Presidente del Club UNESCO reggino ha ricevuto, assieme a altri partecipanti, il titolo di Ambasciatore di Pace dell’UPF.   

            La Federazione Italiana dei Club e Centri UNESCO (ONG) ha contemporaneamente partecipato, ad Atene, al Convegno della Federazione Mondiale, nel quale erano rappresentati 3.500 Club e Centri provenienti da 102 Paesi. Ad Atene è stato dato ampio risalto al ruolo dei Club UNESCO nel mondo per la diffusione degli ideali unescani, e sono state programmate le future iniziative (quali: la conservazione e la salvaguardia dell’ambiente con uno sviluppo sostenibile, la promozione del Patrimonio Mondiale, sapere e comunicazione). A conclusione del Convegno sono stati eletti: George Christophides (di Cipro) Presidente della Federazione Mondiale, la Dott.ssa Marialuisa Stringa (Presidente FICLU) Consigliera, la Dott.ssa Maria Paola Azzario (Vicepresidente FICLU) Revisore dei Conti.

Club UNESCO di Reggio Calabria

Alberto Gioffrè, Giulia Park ed Enzo Leggio Ambasciatori di Pace

Jongmyo, Royal Shrine, Patrimonio Mondiale UNESCO

L'Arch. Gioffrè con l'Arcivescovo Milingo

L' incontro tra il Presidente del Club UNESCO di Reggio Calabria Alberto Gioffrè e l'Ambasciatrice UNESCO in Kenya Mary Khimulu

 

IL CLUB UNESCO IN TURCHIA

Reggio Calabria, 23 marzo 2007

 

            Si è appena concluso il seminario Come and Share Your Local Music a Trabzon (Trebisonda, sul Mar Nero), in Turchia. Le Delegazioni presenti provenivano dalla stessa Turchia (Hande Bazalioglu, Figen Tikenli, Dilek Iregor, Burcu Namli, Osman Durmaz, Tolga Kalgi, Seluk Geng, Nurcan Saltoglu, Serap Erguvan, Ilge Karadeniz, Pina Kaya, Irem Koyuncu, e Sergio), dalla Polonia (Leszeg Radziwanowsgi, Agata Sarnowska, Renata e Pawel Zieba), dalla Bulgaria (Yana Popkostova ed Elena Mangarova), dal Kyrgystan (Diana Mamatova), dalla Mongolia (Oko), dalla Slovacchia (Pavel Scheer e Viera Benkova), dalla Romania (Veruska Petrichei, Veronica Ion, Suzana Perial e Irina Bujder), e dall’Italia (Alessandro ed Alberto Gioffrè, i quali rappresentavano, rispettivamente, il CSEAAM ed il Club UNESCO di Reggio). Lingua ufficiale, l’inglese, pur con sottogruppi linguistici, viste le somiglianze tra slovacco e polacco e la conoscenza dell’Italiano da parte di tutte le ragazze della Delegazione rumena. Ogni Nazione ospite è stata presentava dalla propria Delegazione, con stand, libri fotografici, depliant turistici, bevande e prodotti culinari tipici, costumi tradizionali, piccoli strumenti musicali, proiezioni di video e fotografie, ed ascolto di danze tradizionali di ciascun paese.

Dopo alcuni intrattenimenti, utili per gli scambi culturali tra i presenti, sono state illustrate proposte di progetti da svolgere in ciascun Paese ospite. Il Club UNESCO ha previsto (per giugno 2008) un incontro di 10 Stati (tra cui Israele e Palestina) in Aspromonte, per la conoscenza del patrimonio naturalistico e della Cultura Grecanica. Tale appuntamento sarà concluso con la realizzazione e la posa di un monumento di pace, realizzato da un bozzetto di uno delle 10 Nazioni, composto da 10 pezzi diversi provenienti da ogni Paese e saldati assieme in un’area aspromontana, a suggellare il messaggio pacifista delle Delegazioni di giovani e non.  

            Tra le visite effettuate, di particolare interesse è stata quella presso il monastero di Sumela: una chiesa bizantina scavata nella roccia, attorniata da costruzioni adibite ad abitazione e mura difensive all’interno del Parco Regionale dedicato ad Atatürk, a sud di Trabzon, sotto cime che toccano i 3000 metri, con clima più simile a quello della Turchia centrale (continentale) e basse temperature. Tra sprazzi di neve e ghiaccio, la nebbia che avvolge il monastero in questo periodo lo rende un luogo incantato e immobile nel tempo. Di altrettanto interesse la visita alla Moschea principale ed i bazaar del centro.

Tutti i partecipanti, che, nei pochi giorni, hanno assaporato piatti, bevande e dolci tipici della cucina turca, hanno assistito ad un concerto di un gruppo locale, che rivisita in chiave moderna canti e melodie tradizionali. Ed alcuni di essi si sono cimentati in prove canore, acclamate dagli ospiti del locale.  

L’Arch. Gioffrè, a cui è stato chiesto, a Trabzon,  un commento sull’iniziativa, così si è espresso:

            “L’organizzazione è stata ottima, e le ragazze ed i ragazzi della Turchia sono simpatici, maturi, aperti e seri. Tutti siamo stati accomunati da positività, ottimismo e voglia di costruire assieme un mondo migliore: da ognuno di noi è emerso lo spirito più umano, più spontaneo, più vero. L’uso di un’unica lingua ci ha accomunato, come facevano i viaggiatori del Medioevo che usavano il latino: noi siamo un’unica Nazione, la Terra, e ci sentiamo realmente di appartenere  ad unico Stato. Lanciamo un messaggio chiaro al pianeta: pur se diversi nelle tradizioni, siamo uguali nella volontà di rispettarci e di cooperare. La nostra forza è in quello che facciamo e che diciamo. Pur se siamo solo la base, crediamo nella pace e nell’unione”                

 

                                                                   Club UNESCO di Reggio

 

Come and Share your Local Music

Trabzon Turkey 7-11 March 2007

DELEGAZIONI di:

Turchia, Italia, Romania, Polonia, Bulgaria, Mongolia, Kyrgystan, Slovacchia

 

L’organizzazione è stata ottima. Le ragazze e i ragazzi della Turchia sono molto simpatici, maturi, aperti e seri. Mi complimento con tutti.

I partecipanti sono stati (e sono) accomunati da positività, ottimismo e voglia di costruire assieme un mondo migliore.

            Il progetto ci ha aiutato a conoscerci meglio ed a fare emergere da ognuno di noi il proprio spirito più umano, più spontaneo, e quindi più vero.

Gli intrattenimenti, che possono apparire semplici giochi, sono stati vissuti con impegno e con rigore.

L’uso di un’unica lingua ci ha accomunato, come facevano i viaggiatori del Medioevo che usavano il Latino: siamo un’unica nazione (la Terra) e ci sentiamo realmente di appartenere ad un unico Stato. Ciò sarà ancora più evidente quando, negli altri progetti, Israeliani e Palestinesi lavoreranno assieme a noi per costruire un monumento di pace realizzato con tanti pezzi diversi provenienti ognuno da uno Stato diverso.

Noi lanciamo un messaggio chiaro al pianeta: pur se diversi nelle tradizioni siamo uguali nella volontà di rispettarci e di cooperare.

 La nostra forza è in quello che facciamo e che diciamo; pur se siamo solo la base, crediamo nella pace e nell’unione: in SANDHI.

 

Alberto Gioffrè, Trebisonda (Turchia),  10 Marzo 2007

  

The organization was very good. Turkish girls and boys are pleasing, mellow, square, open mind. Compliments to everybody.

Every participant had (and has) positiveness, optimism and they want to build together a better world.

The project help us to know better each other and to show everybody our human spirit, spontaneous, real spirit.

The entertainments, in external appearance simple games, were made with passion and precision.

Using one language makes us nearest as the ancient travellers who used Latin: we are only one nation (the Earth) e we fell to take part of one Country. That will be more evident when, in future project, Israel and Palestine People will work together with us to build a peace monument made with a lot of different materials come from each countries.

We show a clear message to the world: we are different in traditions but we have the same wishes to respect each other and collaborate.

 Our power is in that we make and we tell; we are only citizens, but we believe in peace and union: in “SANDHI”.  

 

Alberto Gioffrè, Trabzon (Turkey),  10 March 2007

 

 logoSERVIZIO CIVILE NAZIONALE  

              COMUNE di REGGIO

         Politiche Sociali  -  Servizio Civile 2006 / 2007

 

Organizzazione Progetti ed attività di formazione specifica

DIRITTI DEL CITTADINO                        PER UNA CULTURA DI PACE

presentato e curato da:                                                                            presentato e curato da:

Club UNESCO                                                                                      Comitato per la Pace

Volontari:                                                                                                 Volontari:   

EMANUEL PASQUALE AZZARA’      ANDREA FILARDI          MARIA ELISA CACCAMO     MARIA MARIKA ZACCO

MARIA GRAZIA DIMASI        ROBERTO COLICCHIA        ERMELINDA CHIUMENTO    PAOLA PAPARONE

Operatore Locale del Progetto                                                            Operatore Locale del Progetto 

Arch. Giovanni Romeo                                                     Luigi Arcudi

Formatori                                                                                                  Formatori   

Dott.ssa M. Francesca Rotiroti                                                    Dott.ssa M. Francesca Rotiroti

Prof.ssa Gigliola Pedullà Bazzana                                                Arch. R. Alberto Gioffrè 

Arch. R. Alberto Gioffrè     

                                                                                            PROGRAMMA

Tecniche e metodologie di realizzazione previste

 Incontri in sede, con l’ausilio eventuale di proiezione di                       Si privilegiano metodi e tecniche improntate ad un

 videofilmati                                                                                                       apprendimento circolare ed interattivo,  evitando  

                                                                                                                             al massimo le lezioni frontali. A tale scopo si farà

                                                                                                                             uso di giochi di ruolo e simulazioni guidate, esercita

                                                                                                                             zioni pratiche e lavori di gruppo. Si prevede l’uso di

                                                                                                                             sussidi informatici e non, e supporti audiovisivi, tra

                                                                                                                             cui: film, documentari. etc.

Contenuti della formazione

 Illustrazione delle finalità del Club, come specificato sopra;                          Illustrazione delle finalità del Comitato e della

 Storia delle Associazioni partners del Club UNESCO;                                       storia delle Associazioni costituenti.

 Esempi di organizzazione delle attività;                                                             Metodologia di approccio alla collettività ed al

 Illustrazione dei metodi di approccio nelle scuole;                                         mondo scolastico.

 Illustrazione dei metodi di approccio presso la cittadinanza;                       Sintesi del pensiero pacifista.

 Informazioni sull’organizzazione italiana e mondiale dei Club UNESCO;    Metodo di organizzazione incontri a tema

 Illustrazione delle finalità del Club, come specificato sopra.                        Pacifista all’interno delle scuole.

                                                                                                                                   Promozione culturale pacifista.

 

CALENDARIO INCONTRI DI FORMAZIONE

fino al 7 gennaio 2007, cioè prima dell’inizio delle attività sociali 

mercoledì 27 dicembre 2006

SALA RIUNIONI DEL LOCALE “IL TIPICO”                                ORE 16,00  -  20,00

Incontro di apertura della formazione specifica        ALBERTO (16-20), GIGLIOLA (16-17)FRANCESCA (16-17)

                                                                         GIOVANNI (16-17), GINO (16-17)

giovedì 28 dicembre 2006

SALA CONSILIARE CIRCOSCRIZIONE S.CATERINA                   ORE 09,00  -  13,00

formazione specifica                                                                    GIGLIOLA

venerdì 29 dicembre 2006

SALA CONSILIARE CIRCOSCRIZIONE S.CATERINA                  ORE 09,00  -  13,00

                                          FRANCESCA

sabato 30 dicembre 2006

domenica 31 dicembre 2006

lunedì 1°gennaio 2007 (capodanno)

martedì 2 gennaio 2007

SALA RIUNIONI DEL LOCALE “IL TIPICO”                                   ORE 16,00  -  20,00

formazione specifica                                                                    ALBERTO

mercoledì 3 gennaio 2007

SALA RIUNIONI DEL LOCALE “IL TIPICO”                                   ORE 16,00  -  20,00

 formazione specifica                                                                   FRANCESCA

giovedì 4 gennaio 2007

SALA RIUNIONI DEL LOCALE “IL TIPICO”                                   ORE 16,00  -  20,00

formazione specifica                                                                    ALBERTO

venerdì 5 gennaio 2007

sabato 6 gennaio 2007 (Epifania)

domenica 7 gennaio 2007

lunedì 8 gennaio 2007

SALA “NICOLAS GREEN” DEL CONSIGLIO REGIONALE         ORE 10,00 – 13,00

                                                   ORE 16,30 – 20,30             attività

martedì 9 gennaio 2007

SALA “NICOLAS GREEN” DEL CONSIGLIO REGIONALE         ORE 10,00 – 13,00

                                                    ORE 16,30 – 20,30             attività

mercoledì 10 gennaio 2007

SALA “NICOLAS GREEN” DEL CONSIGLIO REGIONALE         ORE 10,00 – 13,00

                                                    ORE 16,30 – 20,30             attività

giovedì 11 gennaio 2007

SALA “NICOLAS GREEN” DEL CONSIGLIO REGIONALE         ORE 10,00 – 13,00

                                                    ORE 16,30 – 20,30             attività

venerdì 12 gennaio 2007

SALA “NICOLAS GREEN” DEL CONSIGLIO REGIONALE         ORE 10,00 – 13,00

                                                    ORE 16,30 – 20,30             attività

sabato 13 gennaio 2007

SALA “NICOLAS GREEN” DEL CONSIGLIO REGIONALE         ORE 10,00 – 13,00

                                                    ORE 16,30 – 20,30             attività

domenica 14 gennaio 2007

lunedì 15 gennaio 2007

CIRCOSCRIZIONE DI SANTA CATERINA                          ORE 10,00 – 13,00

SALA RIUNIONI DEL LOCALE “IL TIPICO”                          ORE 16,30 – 20,30   formazione specifica

 

 

VASTA ECO DI ARTEAMBIENTE 4^ PROMOSSA DA

KRONOS, CLUB UNESCO E COMITATO PER LA PACE

Reggio Calabria, 19 gennaio 2007

 

Tele, disegni, foto, sculture, video, poesie e persino danze che “parlano” di Natura: quella, splendida ed incontaminata, dell’Aspromonte. L’Associazione Kronos - Calabria, invitando 60 artisti ad un’escursione naturalistica presso le Cascate Maesano, ha in pratica offerto una fonte d’ispirazione: un paesaggio unico e sempre più visitato ed apprezzato dalla cittadinanza locale. Il Club UNESCO di Reggio, di concerto con il Comitato per la Pace, ha organizzato la seconda delle (per ora) 3 mostre delle opere artistiche, Arte Ambiente 4^, con l’indispensabile coordinamento dell’omonimo Centro Culturale.

         Come si ricorderà, una prima esposizione si svolse presso la Circoscrizione di Santa Caterina – Vito – San Brunello; ma presso la sala “Nicolas Green” di Palazzo Campanella gli stessi autori hanno presentato le proprie opere ad un pubblico attento ed interessato, in un Convegno al quale hanno presenziato numerose personalità della Cultura.

         La terza mostra, pur se non di tutte le opere realizzate, si svolge, a carattere permanente, presso la saletta riunioni del locale “Il Tipico” di Via Santa Caterina, aperta, e visitabile, nelle ore centrali di tutti i giorni feriali.

         Caloroso l’apprezzamento del Presidente Nazionale della Federazione Italiana Club e Centri UNESCO, la Dott. Cav. Marialuisa Stringa, che, nel rallegrarsi col Club per l’interessante e valida iniziativa, ha evidenziato come “gli Autori, con la loro sensibilità artistica e la loro passione, abbiano colto l’invito, realizzando, in contatto con una natura incontaminata, un’opera unica, esprimendone i valori di Arte e di Pace”.

         Soddisfazione degli Artisti, i quali, consapevoli delle difficoltà organizzative legate ad ogni attività realizzata con esclusivo impegno di volontariato, hanno ringraziato i giovani impegnati nel Servizio Civile Nazionale (Marika Zacco, Elisa Caccamo, Linda Chiumiento e Paola Paparone del Comitato per la Pace; Emanuel Azzarà, Andrea Filardi, Roberto Colicchia e Grazia Dimasi del Club UNESCO) per la collaborazione, ed hanno giustificato i sia pure pochi rallentamenti nell’allestimento dell’esposizione.

 

GLI ARTISTI INCONTRANO LA NATURA

Reggio Calabria, 2 gennaio 2007

            Per gli artisti, l’ispirazione, quella spinta inarrestabile che li induce a realizzare un’opera unica (sia essa un quadro o una scultura o una foto, oppure una composizione musicale), è solitamente casuale. Talvolta, però, può essere anche provocata.

            E’ quanto ha fatto l’Associazione Ambientalista Kronos, che nel giugno scorso invitò una quarantina di artisti diversi ad una escursione naturalistica in Aspromonte, presso le cascate Maesano. In quell’occasione, scultori, pittori, poeti, musicisti, fotografi, danzatori, designers, entrarono in contatto con una natura incontaminata, e quasi tutti sentirono quella molla interna che li indusse a creare, ancora una volta, un’opera d’arte, un’espressione unica delle personali capacità artistiche.

            Il Club UNESCO oggi, con il Comitato per la Pace e con la indispensabile collaborazione del Centro Culturale arteambiente, presenta una esposizione di tutte le opere realizzate, denominata arte ambiente 4°,  presso la sala “Nicolas Green” di palazzo Tommaso Campanella, sede del Consiglio Regionale della Calabria.

            L’inaugurazione della mostra si svolgerà lunedì 8 gennaio alle ore 17,00. L’allestimento sarà visitabile dall’8 al 13 gennaio.

            Nel Convegno introduttivo si svolgeranno interventi delle Autorità regionali, dell’arch. Francesco Prosperetti (Direttore Generale delle Soprintendenze regionali della Calabria), del Prof. Massimo Giovannini (Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio), del Prof. Giuliano Leone (Preside della Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo), dell’ing. Francesco Cecati (Soprintendente ai Beni Architettonici e del Paesaggio della Calabria), dell’arch. Paolo Malara (Presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Reggio), del dott. Demetrio Spagna (Presidente del Museo dello Strumento Musicale), della dr. Iske Maas (co-Presidente della Fondazione Museo di Santa Barbara di Mammola), dell’arch. Alberto Gioffrè (Consigliere nazionale dell’Associazione Kronos e della Federazione Italiana Club e Centri UNESCO), del Prof. G. Paolo Manfredini (curatore di “arte ambiente” 4°), del Prof. Pasquino Crupi (pro Rettore ell’Università per Stranieri Dante Alighieri di Reggio), del Prof. Antonio Monorchio (psichiatra), del Maestro Nicola Sgrò (compositore), del geom. Giuseppe Casile (Presidente del Circolo Culturale Rhegium Julii), del dr. Francesco Idotta (dello stesso Rhegium), e dell’arch. Giovanni Maria Romeo (Coordinatore del Club UNESCO di Reggio).

            Alla manifestazione, alla quale hanno assicurato la loro partecipazione anche vari esponenti del mondo artistico-professionale-associativo-culturale della città, saranno presenti 8 giovani volontari che svolgono attività di Servizio Civile Nazionale presso il Club UNESCO (Maria Grazia Demasi, Emanuel Pasquale Azzarà, Roberto Colicchia, Andrea Filardi) e presso il Comitato per la Pace (Marika Zacco, Elisa Cacciamo, Linda Chiumiento, Paola Paparone).

            Il Club UNESCO, che sarà rappresentato venerdì 5 gennaio nel Consiglio Direttivo Nazionale della FICLU, incontrerà Soci ed aderenti come da calendario.

Club UNESCO di Reggio

 

 

Il        Club UNESCO di Reggio Calabria                         

con il   Comitato per la Pace                                                                      *  

di concerto con l’  Associazione Ambientalista KRONOS–Calabria / Accademia Kronos                                                   

con la collaborazione e l’organizzazione  del Centro Culturale                        arteambiente

presenta

 

ARTE AMBIENTE 4°

GLI  ARTISTI  SI  CONFRONTANO  CON  IL  GENIUS  LOCI  DELL’ASPROMONTE

ovvero

Gli Artisti incontrano   la NATURA

DIPINTI, FOTO, SCULTURE, FILMATI realizzati dopo aver visitato le Cascate Maesano d’Aspromonte

 

Sala “Nicolas Green”,  Palazzo “Tommaso Campanella”

Consiglio Regionale della Calabria

ESPOSIZIONE DA LUNEDI’ 8 A SABATO13 gennaio 2007 (ORARI CENTRALI DELLA GIORNATA)

INAUGURAZIONE e CONVEGNO:

LUNEDI’ 8 GENNAIO 2007, ORE 17,00

  

il programma prevede brevi interventi di:

Autorità

REGIONALI

arch. Francesco Prosperetti

DIRETTORE GENERALE DELLE SOPRINTENDENZE REGIONALI DELLA CALABRIA

Prof. Massimo Giovannini

RETTORE DELL’UNIVERSITA’ MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA

Prof. Nicola Giuliano Leone

PRESIDE DELLA FACOLTA’ DI ARCHITETTURA DELL’UNIVERSITA’ DI PALERMO

ing. Francesco Cecati

SOPRINTENDENTE AI BENI ARCHITETTONICI E DEL PAESAGGIO DELLA CALABRIA

arch. Paolo Malara

PRESIDENTE DELL’ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DI REGGIO CALABRIA

dott. Demetrio Spagna

PRESIDENTE DEL MUSEO DELLO STRUMENTO MUSICALE DI REGGIO

dr. Hiske Maas

CO-PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE MUSEO DI SANTA BARBARA DI MAMMOLA

arch. R. Alberto Gioffrè

CONSIGLIERE NAZIONALE ASSOCIAZIONE KRONOS E FEDERAZIONE ITALIANA CLUB E CENTRI UNESCO

Prof. G. Paolo Manfredini

CURATORE DI ARTE AMBIENTE 4°

Prof. Pasquino Crupi

PRO RETTORE DELL’UNIVERSITA’ PER STRANIERI DANTE ALIGHIERI DI REGGIO CALABRIA

Prof. Antonio Monorchio

PSICHIATRA

M° Nicola Sgrò

COMPOSITORE

Giuseppe Casile

PRESIIDENTE DEL CIRCOLO RHEGIUM JULII

dr. Francesco Idotta

RHEGIUM JULII

arch. Giovanni Maria Romeo

COORDINATORE OPERATIVO CLUB UNESCO DI REGGIO

hanno assicurato la loro presenza:

dr. Antonio Pizzo

PRESIDENTE SEZIONALE KRONOS

M° LuIgi Esposito

Anna Maria Caridi

VEDOVA DEL M° RENATO AMODEO

M° Nik Spatari

dr. Maria Teresa Sorrenti

arch. Isidoro Pennisi

Prof. Gianni Brandolino

dott. Angelo Vazzana

isp. Domenico Raso

dr. Natina Pizzi

dr. Rosita Loreley Borruto

prof. Francesco Chirico

M° Domenico Baronetto

prof. Filippo Malice

Tina Sgrò

Ezia Ferrari

Paola Monorchio

Maria Follo

Nietta D’Atena

Orsola Toscano

Aida Temerario

prof. Francesco Chiarella

ACCADEMIA HIPPONIANA

arch. Patrizia De Stefano

Stefania Pennacchio

Tony Cassisi

Francesco Fotìa

e tutti gli artisti, autori ed amici

 

BILANCIO VOLONTARIATO: CITTA’ PIU’ RICCHE

Reggio C., addì 4 dicembre 2006

 

            Il “Bilancio Ambientale” consente di valutare nella maniera corretta ogni azione svolta       da un Ente a favore dell’ambiente, o per l’eliminazione dei disagi. La quantificazione del danno o del vantaggio per la popolazione consente di effettuare scelte che, sotto il profilo meramente economico, risultano più costose, ma che, essendo molto utili alla salute dei cittadini, alla loro serenità ed al loro maggior comfort, rappresentano un miglioramento generale della qualità della vita.

            Questo concetto è alla base del Protocollo di Kyoto, che prevede il pagamento (al resto del mondo) di ulteriori tasse allo Stato che non adotta le precauzioni per limitare i danni ambientali.

            Il Club UNESCO di Reggio, affrontando il tema dal profilo positivista, parte da tale assunto per un dialogo con le altre Associazioni che operano nel Volontariato. Le iniziative condotte dalle Associazioni Ambientaliste, Culturali, Pacifiste e di Solidarietà rappresentano di fatto l’impegno concreto e continuo, gratuito, di un alto numero di appassionati, Soci o aderenti ai diversi gruppi, i quali dedicano molte ore alla causa (ambientale, culturale, pacifista).

            L’azione delle molte Organizzazioni consente, in ogni città, una palese crescita culturale della collettività, che si trasforma, anno dopo anno, in ricerca di soluzioni utili per la cittadinanza. La Reggio del 2006 è certamente diversa da quella del 1971, è diversa la mentalità degli stessi cittadini, come lo sono le loro azioni: una maggiore affezione per i beni pubblici (beni di tutti noi), per esempio, indica l’abbandono graduale dello scetticismo, la serenità nei rapporti umani, una riacquistata migliore vivibilità.

            Le Associazioni, il cui alto numero farebbe impallidire qualsiasi cittadina del nord Italia, operano spesso tutt’altro che platealmente. Un latente senso dell’umiltà porta volontari ad impegnarsi giornalmente per offrire il proprio personale contributo per la risoluzione dei problemi o per l’educazione dei giovani. Calcolando la media di almeno 15 attivisti di solo 400 delle più Associazioni che operano in città, ed il loro operato di circa 5 ore a settimana, rileveremmo un apporto economico annuo alla città di oltre duecento milioni di euro.

            In relazione al bilancio ambientale (o culturale) citato, pertanto, la nostra città offre un significativo regalo all’intera collettività nazionale.

            L’idea provocatoria che ne consegue è semplice: regolamentare (dopo averlo valutato in dettaglio) l’apporto culturale di ogni città, applicando palesi e consistenti sgravi fiscali a tutti i cittadini residenti in quelle città con maggiore attività culturale.

            In tal modo, finalmente, il beneficio per le città più impegnate, sarebbe, molto correttamente, ancora più concreto.

 

Club UNESCO di Reggio

 

SERVIZIO CIVILE COL CLUB UNESCO: DIRITTI DEL CITTADINO

UNO DEI TANTI DIRITTI: POTER PERCORRERE L’AUTOSTRADA A3 COME AVVENIVA PRIMA DELL’INIZIO DEI “LAVORI” DI AMPLIAMENTO

(Reggio C., 5 ottobre 2006)

 

            Emanuel Pasquale Azzarà, Roberto Colicchia, Maria Grazia Di Masi, e Andrea Filardi sono i 4 giovani reggini che sono stati selezionati, tra circa 20 ragazze e ragazzi, per svolgere il Progetto Diritti del Cittadino promosso dal Club UNESCO sotto l’egida del Comune di Reggio.

            Dopo un breve periodo di formazione generale sul volontariato e sulla storia del SCN (a cura dello stesso Comune) ed una seconda formazione specifica sull’UNESCO (che si terrà presso la Sala riunioni de “Il Tipico” in Via Santa Caterina, e sarà curata dal Club), i quattro (di fatto dei “Super Soci”) inizieranno un’intensa attività di qualificata collaborazione al Direttivo ed ai Soci unescani reggini: contatti continui con gli Organi di Informazione e relativa cura di servizi giornalistici, scambi con gli altri Club e promozione e l’organizzazione di incontri tematici.

            L’attività culturale si svilupperà all’interno delle Scuole reggine ed in seno alla collettività, con il coinvolgimento di docenti e dirigenti scolastici, il coordinamento di iniziative studentesche, l’organizzazione e la gestione di manifestazioni per la divulgazione della Carta dei Diritti dell’Uomo, la partecipazione a seminari, convegni e viaggi di studio curati dalla stessa Federazione dei Club.

            Tra i diritti più immediati, quello di poter percorrere senza incidenti, deviazioni, ed estenuanti rallentamenti l’autostrada A3, praticamente ad una sola corsia da Scilla a Cosenza, a causa dei discutibili lavori di “ampliamento” (nei pochi originari …. Il traffico scorre perfettamente!!): la mania per la corsia unica è così forte che anche nei tratti senza lavori ci si diverte a chiudere l’altra corsia!!

            Il Club UNESCO di Reggio, che ha recentemente partecipato con una Delegazione guidata dal suo Coordinatore Operativo Arch. Giovanni Romeo al Convegno a tema naturalistico promosso dall’Associazione Kronos a Gambarie d’Aspromonte, è stato rappresentato, nei mesi scorsi, nel corso di alcuni viaggi di studio organizzati e gestiti dal CSEAAM (diretto dal Prof. Giuseppe Spinelli, già Presidente del Club UNESCO di Salò), dal Responsabile della Sezione Giovanile Alessandro Gioffrè e dalle aderenti Ludovica Sarica e Manuela Lo Giudice: in Turchia (a maggio), in Normandia (a luglio), a Barcellona (in agosto) ed in Belgio (a settembre).

            Tra le prossime attività previste, l’Assemblea Generale dei Soci, che si terrà alle ore 16 di giovedì 26 settembre prossimo, presso la Sala consiliare della Circoscrizione di Santa Caterina, e la partecipazione del suo Presidente, l’Arch. Alberto Gioffrè, Consigliere Nazionale, ai lavori del CD della Federazione dei Club italiani, che si terrà a Roma, presso la sede dell’UNESCO, lunedì 6 novembre.

 

Club UNESCO di Reggio Calabria

 

1^ CIRCOLARE 2006 SULLE INIZIATIVE DEL 2005

6 febbraio 2006

Ai Soci del Club UNESCO di Reggio

ai Simpatizzanti e/o esponenti di altre Associazioni

p. c. alla Presidente Nazionale FICLU, alla Segretaria Nazionale FICLU

p. c. ai Presidenti dei Club e dei Centri UNESCO italiani

Carissimi amici,

                nell’Assemblea del 16 marzo 2006 sarà eletto, come ogni anno, il nuovo Direttivo del Club. Nella stessa riunione verrà approvato il bilancio consuntivo 2005. Il numero di Soci Onorari, a norma di Regolamento Nazionale, non potrà essere superiore al 10 % dei Soci Ordinari (Fondatori, Attivisti, Giovani). Come previsto nella scheda, l’Amico del Club verrà costantemente informato delle iniziative condotte. Stanno proseguendo i lavori nel “tavolo arancio” (Attività Culturali) di Agenda 21 Locale della CM di Delianuova, e si sta per completare la formulazione del Programma “Conoscere i Parchi” (curato dal Consigliere Nazionale Arch. Alberto Gioffrè). Una Delegazione del Club infine (costituita almeno da 2 Soci) parteciperà alla XXVII Assemblea Nazionale FICLU che si svolgerà ad Erice e Trapani dal 30 marzo al 2 aprile prossimi:

                Nell’anno appena trascorso il Club ha condotto le seguenti attività:

 

CONVEGNI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI

-          13 maggio / Scilla: Convegno di Studi SCILLA CITTA’ TURISTICA PER TUTTI (analisi e proposte per l’abbattimento delle barriere architettoniche), con l’adesione del Comune di Scilla, degli imprenditori locali, dell’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni (organizzazione completa);

-          29 aprile – 1°maggio / Firenze: XXVI Assemblea Nazionale FICLU (partecipazione);

-          9 – 17 maggio / Gerusalemme, Gaza e Ramallah (Israele): Convegno Internazionale II FWP MEPI May 10-16, 2005, su invito dell’Unione Federazione Famiglie Pace nel Mondo INIZIATIVE DI PACE IN MEDIORIENTE (partecipazione del delegato giovane Alessandro Gioffrè con spese a suo totale carico personale e della FWP);

-          9 – 16 agosto / Malta: Corso di Lingua inglese presso la “Link School of English”, Villa Petite Fleur, Malta, REGGIO PASSAPORTO D’EUROPA promosso dal Comune di Reggio per gli studenti residenti (partecipazione di Daniele Crucitti, Alessandro Gioffrè, Manuela Gioffrè, Giuseppe Romeo e Claudia Spadaro con spese a loro totale carico personale);

-          12 – 14 novembre / Barletta: Convegno “Artigianato: tradizione, formazione e sviluppo” / inaugurazione mostra “La pietra centro del mondo” (partecipazione).

MANIFESTAZIONI, ESPOSIZIONI ED INCONTRI

-          28 aprile, Siderno: esposizione lavori del Club – foto + opuscoli (tavolo e gazebo) con le Comunità di Stranieri di Polonia e Romania (organizzazione generale: Progetto Equal);

-          8 ottobre, Villa San Giovanni: incontro e scambio culturale con Soci Club UNESCO di Barletta, nell’ambito del GEMELLAGGIO CON IL CLUB UNESCO DI BARLETTA;

-          13 – 22 novembre, Barletta: mostra fotografica e divulgativa di Pietra Cappa;

-          20 novembre: esposizione lavori del Club – foto + opuscoli (tavolo e gazebo) in Piazza Campagna in occasione di Controll’Arms ((organizzazione di Amnesty International) .

ATTIVITA’ COLLATERALI ed ADESIONI

-          11 febbraio: instaurazione contatti con il Consolato di Polonia a Reggio, per promozione scambi culturali;

-          marzo: raccolta attestazioni di solidarietà alla famiglia (dalla Presidenza nazionale e dai Club / Centri) per la tragica scomparsa dell’eroe reggino Nicola Calipari (con organizzazione manifestazione pacifista di cordoglio nel derby di calcio Messina – Reggina);

-          13 luglio: richiesta iscrizione nel Registro Regionale delle Fondazioni, Associazioni ed Istituti Culturali

-          8 agosto: presentazione relazione annuale ed adesione alla Consulta Provinciale per l’Ambiente (Referente, il Coordinatore Operativo Arch. Giovanni M. Romeo);

-          settembre - novembre: consegna ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE alle Hostess dell’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni;

-          15 settembre: PRESENTAZIONE Progetto Diritti del cittadino al Comune di Reggio – Servizi Sociali, nell’ambito del SERVIZIO CIVILE NAZIONALE (Progetto generale del Comune);

-          7 ottobre, Varapodio: adesione Forum Agenda 21 Locale della Comunità Montana “Versante Tirrenico Meridionale” di Delianuova;

-          ottobre – novembre: promozione e coordinamento dei Comitati Promotori del Club UNESCO di Gerace e del Club di Scilla;

-          novembre – dicembre: predisposizione inserto su pubblicazione Pietra Cappa nel fotolibro “la pietra centro del mondo” e prenotazione n° 10 copie del volume (stampa programmata dal Club UNESCO gemellato di Barletta);

-          dicembre: adesione ad Agenda 21 Locale promossa dal Comune di Reggio;

-          15 dicembre, Varapodio: organizzazione tavoli a A21 CM Delianuova ed adesione al “tavolo arancio” (attività culturali);

-          tutto l’anno: ADESIONE al Comitato per la Pace.

COLLABORAZIONI

-          ottobre: adesione a Controll’Arms con realizzazione e raccolta delle foto dei Soci firmatari della petizione contro le armi (organizzazione Amnesty International);

-          ottobre - dicembre: collaborazione con il Centro UNESCO gemellato di Verona alla preparazione CELEBRAZIONE 60° ANNIVERSARIO UNESCO svolta a Verona il 10 e l’11 dicembre.

FORMULAZIONE PROGRAMMI

-          28 novembre: presentazione Programma REGGINARTE per il 60° anniversario UNESCO ( 1° giugno al 3 luglio 2006);

-          30 novembre: presentazione Programma di ristampa integrale fotolibro Il mio Aspromonte.

 

                                                                                                        il Club UNESCO di Reggio

 

A Soci e "amici del club"

 

Nel corso dell'Assemblea Generale semestrale del Club di Reggio (svoltasi giovedì 16 marzo) è stata approvata l'adesione ad una iniziativa da svolgere in collaborazione con l'Università Mediterranea e coordinata dalla Istar Editrice, a favore del restauro di un edificio che rappresenta l'Italia ("Casa dell'Italia") a Costanza (Romania).

Inoltre, verrà curata (possibilmente entro giugno) una "Giornata della Nonviolenza", a metà Decennio per la promozione di una Cultura di Pace.

Molto volentieri il Club ha inoltre aderito all'iniziativa promossa dal Centro UNESCO di Firenze in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d'Autore (domenica 23 aprile 2006, San Giorgio).

Al CONCORSO bandito dal Centro UNESCO di Firenze possono partecipare tutti i giovani di età compresa fra i 15 ed i 18 anni (vedere l'allegato bando).

Ognuno di noi Soci, pertanto, può provvedere alla più completa diffusione di tale Bando.

Dopo l'approvazione del Bilancio l'Assemblea ha provveduto ad eleggere il Consiglio Direttivo del Club per il 2006.

COORDINATORE OPERATIVO è stato riconfermato l'Arch. Giovanni Maria Romeo; PRESIDENTE l'Arch. Alberto Gioffrè. In rapporto alle dichiarate disponibilità sono stati inoltre eletti: VICEPRESIDENTE la Dott.ssa Maria francesca Rotiroti, SEGRETARIO il Dott. Antonino Piazza, CONSIGLIERE l'Arch. Saeid Sardarzadeh, DELEGATO SEZIONE GIOVANI il laureando in Scienze Ambientali e Forestali Alessandro Gioffrè.

L'insegnante Pina Lupoi, collaborando con il Direttivo, ha la delega ai rapporti con Romania e Gran Bretagna, mentre l'Avv. Alessandro Casaburi con Polonia e Malta.

il Club UNESCO di Reggio

 

Attività

Aderisci

Pubblicazioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home   Kronos   Club UNESCO   Comitato Pace   Scuole   Escursioni  ESP  Links