SANDHI

 

News

 

 

 

Chi siamo

 

IL RISCHIO SISMICO IN CALABRIA

 

Allo stato attuale delle conoscenza, il terremoto è un fenomeno non prevedibile e generalmente di breve durata (qualche decina di secondi) che può avere effetti devastanti, come la storia anche recente ci ricorda. L'impossibilità di prevedere i terremoti determina, ancor più che per gli altri rischi, la necessità di un'accurata ed estesa opera di prevenzione, consistente in un controllo continuo del livello di sicurezza sismica delle strutture ed in piani di emergenza per gestire in maniera rapida ed efficiente i soccorsi alle popolazioni colpite.

La Calabria è una tra le Regioni italiane a maggior rischio sismico.La recente riclassificazione sismica del territorio nazionale, effettuata ai sensi dell'ordinanza n. 3274 del 20 marzo 2003 ha classificato l'intero territorio nazionale in quattro zone indicate con i numeri da 1 (a maggior rischio) e 4 (a minor rischio). I 409 comuni calabresi ricadono tutti nella zona 1 o 2, precisamente 261 ricadono nella zona 1 e 148 nella zona 2.
Come si può notare dalla classificazione dell'intero nazionale da parte del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, la Calabria è l'unica Regione Italiana ad essere interamente compresa nelle zone 1 e 2. La categoria di appartenenza di tutti i comuni calabresi è riportata nell'allegato elenco e nella mappa.

Negli ultimi decenni non si sono verificati in Calabria sismi di forte intensità, ma nel passato, la Calabria è stata teatro di alcuni tra i sismi più catastrofici verificatisi in Italia che hanno provocato decine di migliaia di vittime e la distruzione di interi centri abitati. La seguente tabella (tratta dal Censimento di vulnerabilità degli edifici pubblici strategici e speciali nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia Orientale pubblicato nel 1999 dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, dal Dipartimento della Protezione Civile e dal Gruppo Nazionale per la Difesa dai Terremoti del CNR) riporta i più gravi eventi sismici che hanno interessato la Calabria nell'ultimo millennio

Clicca qui per vedere la classificazione sismica in Calabria

Clicca qui per vedere la classificazione sismica in Italia

Clicca qui per vedere le zone di allerta Sud e Isole

 

 

ATTIVITA’ DI PROTEZIONE CIVILE

(Reggio C., 18 maggio 2005)

 

            Sono iniziate le attività subacquee di bonifica dei fondali, coordinate dalla Squadra di Soccorso Speciale Nautico di Protezione Civile (diretta dal Dott. Angelo Vazzana), una delle quattro attive in seno all’Associazione Ambientalista Kronos: nel corso di immersioni programmate sono stati individuati due ordigni bellici, fatti poi brillare dalle Forze dell’Ordine.

            Curati dallo stesso gruppo di sommozzatori ambientalisti kronossiani, si stanno svolgendo alcuni sopralluoghi al largo della costa tirrenica reggina (Costa Viola), per l’arricchimento degli studi sull’erosione costiera.

            L’Associazione Kronos, che nel settore della Protezione Civile è impegnata su più fronti, svolgerà sabato 21 maggio una esercitazione di soccorso in montagna, con la indispensabile partecipazione dei Volontari del Corpo di Soccorso Alpino.

            Il gruppo di escursionisti, con l’occasione, visiterà i piani di Camelia, la Roccia di Pietrasalva, e la “Porta” (pregevole struttura edilizia di accesso) del Parco nazionale dell’Aspromonte, ed infine il Rifugio Montano “Misafumera” (coordinato dall’ambientalista e Socio Onorario Kronos, Antonio Barca).

            E’ stato intanto stilato il Programma di attività dell’anno sociale 2005 – 2006, che prevede un intervento articolato nelle Scuole reggine, con la diffusione di un questionario atto ad individuare gli studenti più sensibili alla tematica. Il Programma sarà presentato da una rappresentanza Kronos calabrese all’Assemblea Nazionale di Accademia Kronos, che si svolgerà il 27, il 28, ed il 29 maggio a Sutri - Fontevivola (in una struttura di “Green Park” nei pressi dell’Anfiteatro Etruschi, in provincia di Viterbo), durante la quale verranno varate le iniziative di educazione Ambientale, “Un bosco per Kyoto”, Agenda 21, e si programmerà l’attività “Parchi Vivi”.

            L’Associazione Ambientalista, Ente accreditato per il SCN, presenterà un Progetto dal titolo “Ambiente naturale da riscoprire” (dei settori “parchi ed oasi naturalistiche” e “parchi cittadini”), per l’organizzazione del quale saranno coinvolte/i quattro Volontarie/i del Servizio Civile Nazionale che inoltreranno relativa domanda entro la fine del corrente anno, e che saranno impegnate/i nei rapporti con le Scuole, nella promozione del patrimonio naturalistico, e nella protezione civile.

KRONOS – Calabria / Accademia Kronos

 

Attività

Aderisci

Protezione Civile

Antincendio

Notiziario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                     

 

 

 

 

                                          Sezione contenente materiale divulgativo

 

 

 

 

Home   Kronos   Club UNESCO   Comitato Pace   Scuole   Escursioni  ESP  Links